le notizie che fanno testo, dal 2010

Procida: picchia la compagna incinta di 20 settimane, bambino muore

Un uomo di 45 anni a Procida ha picchiato la compagna di 38 anni, incinta di 20 settimane. Chiama i medici per i forti dolori al ventre che accusa e scopre che il figlio che porta in grembo è morto.

L'ennesima violenza contro le donne finisce stavolta con la morte di un bambino non ancora nato. A Procida (Napoli) un uomo di 45 anni ha infatti picchiato la compagna 38enne, incinta di 20 settimane. A causa delle percosse subite, la donna ha cominciato ad accusare forti dolori al ventre. I sanitari hanno accertato quindi che la 38enne aveva perso il figlio che portava in grembo. Dovrà ora essere sottoposta ad aborto terapeutico.

Ai medici e alle forze dell'ordine, la donna ha raccontato di essere stata picchiata altre volte dal compagno ma di non aver mai denunciato gli episodi. L'uomo è stato arrestato e portato nel carcere napoletano di Poggioreale, con l'accusa di maltrattamenti in famiglia e interruzione di gravidanza.

© riproduzione riservata | online: | update: 13/04/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Procida: picchia la compagna incinta di 20 settimane, bambino muore
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI