le notizie che fanno testo, dal 2010

Vaccini: al 1500 negano danni e reazioni avverse. Codacons denuncia Lorenzin

Il Codacons commenta la sentenza che certifica il possibile nesso di causalità tra vaccini e malattie, ed annuncia una denuncia in Procura contro il Ministero della Salute perché al numero verde 1500 alcuni operatori negano le reazioni avverse alle vaccinazioni.

"La Corte di giustizia dell'Unione europea, che ha certificato il possibile nesso di causalità tra vaccini e malattie, conferma in modo definitivo quanto il Codacons denuncia oramai da mesi e in ogni sede possibile, comprese le aule di giustizia dove poche settimane fa l'associazione, dinanzi la Corte d'Appello di Milano, ha ottenuto la condanna definitiva del Ministero della Salute in favore di una famiglia danneggiata dalle vaccinazioni" viene spiegato in un comunicato dell'associazione dei consumatori.

«La decisione della Corte UE apre ora la strada ad un enorme contenzioso in Italia, considerato che solo al Codacons, negli ultimi mesi, sono giunte oltre 2.500 segnalazioni di possibili effetti negativi dei vaccini pediatrici sulla salute dei bambini» avverte il presidente Carlo Rienzi.

"Intanto l'associazione annuncia una denuncia in Procura contro il Ministero della Salute per il numero verde 1500 sui vaccini. Il Codacons ha registrato infatti alcune telefonate dove gli operatori del numero verde negavano in modo categorico l'esistenza di reazioni avverse ai vaccini e possibili malattie o effetti negativi per la salute legati alle vaccinazioni, in totale contrasto con quanto affermato dall'OMS, dai più importanti enti sanitari, dai tribunali italiani, dalla Corte di Giustizia Ue e dagli stessi bugiardini dei farmaci vaccinali" si riporta in conclusione.

© riproduzione riservata | online: | update: 21/06/2017
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Vaccini: al 1500 negano danni e reazioni avverse. Codacons denuncia Lorenzin
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI