le notizie che fanno testo, dal 2010

Vaccini, Garante privacy: ok scambio dati tra scuola e Asl, ma non viceversa

Il Garante della privacy ha stabilito che le scuole possono trasmettere i registri degli iscritti alle Asl al fine di semplificare la procedura per le certificazioni sulle avvenute vaccinazioni degli alunni.

Ok allo scambio automatico di dati sulla regolarità vaccinale tra scuole ed Asl. E' quanto ha stabilito il Garante della privacy, adottando un provvedimento urgente, per consentire un trattamento dei dati non previsto dalla normativa sui vaccini se non prima del 2019.
Il base al decreto vaccini, il 10 settembre scade il termine di presentazione alle scuole delle autocertificazioni in materia vaccinale al fine di concludere l'iscrizione. In base alla legge, i genitori avranno tempo invece fino al 10 marzo 2018 per dimostrare che i figli hanno effettuato le vaccinazioni obbligatorie oppure hanno diritto all'esenzione.
Da oggi, però, gli istituti scolastici e i servizi educativi per l'infanzia potranno trasmettere gli elenchi degli iscritti alle Asl competenti per territorio per consentire la verifica della regolarità vaccinale senza aggiungere oneri burocratici a famiglie e pubblica amministrazione.

In particolare, il Garante della privacy stabilisce che le scuole - sia quelli pubbliche, sia quelle private - ed i servizi educativi per l'infanzia possono trasmettere l'elenco degli iscritti alle aziende sanitarie territorialmente competenti. Tali elenchi potranno essere usati per l'attività di verifica delle singole posizioni e per l'avvio delle procedure previste (ad esempio la convocazione dei genitori), nonché per la pianificazione delle attività necessarie a mettere a disposizione dei genitori la documentazione prevista dal decreto.
Le Asl, comunque, potranno comunque già prendere l'iniziativa di inviare alle famiglie i certificati o altre attestazioni vaccinali per consegnarli alle scuole, senza dover aspettare che siano i genitori stessi a richiederli, nonché inviare altre comunicazioni relative agli obblighi vaccinali, anche a seguito di accordi con gli istituti scolastici.

"Con il nostro provvedimento è ora consentita la trasmissione dei registri degli iscritti dalle scuole alle Asl. Al momento, invece, manca un'adeguata base regolamentare che consenta il flusso inverso, ovvero la trasmissione di dati sensibili dalle Asl alle scuole" specifica quindi il presidente dell'Autorità Antonello Soro.

© riproduzione riservata | online: | update: 01/09/2017
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Vaccini, Garante privacy: ok scambio dati tra scuola e Asl, ma non viceversa
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI