le notizie che fanno testo, dal 2010

Garda: chiedono a tabaccai di ricaricare Postepay e fuggono, 3 arresti

Arrestati 3 pregiudicati napoletani che truffavano i tabaccai sul lago di Garda.

"Questa la tecnica ormai consolidata: un giovane ben vestito e dai modi cortesi entrava in una piccola tabaccheria preferibilmente quando non c'erano altri clienti e, mostrando una carta di credito Postepay, chiedeva al tabaccaio di poterla ricaricare di 500 euro. Mentre il negoziante procedeva all'operazione di accredito, il finto cliente contava le sue banconote finchè si avvedeva che la procedura di accredito era terminata; in quel preciso momento il truffatore fingeva di dover tornare in auto per prendere 50 euro mancanti, riprendeva la sua carta di credito e fuggiva" illustrano in una nota i Carabinieri.

"In questo modo una banda composta da tre pregiudicati napoletani in pochi giorni ha truffato migliaia di euro a una dozzina di tabaccai sul lago di Garda e nell'entroterra mantovano - viene spiegato in ultimo dalla Benemerita -, finchè i Carabinieri della Stazione di Bardolino si sono messi sulle loro tracce, dopo l'ultimo colpo perpetrato ai danni di un tabaccaio di Garda. I truffatori sono stati riconosciuti dal numero di targa della loro auto Ford Focus rilevato mentre fuggivano dopo l'ultimo colpo e sono stati poi inchiodati dalle testimonianze delle vittime che li hanno riconosciuti attraverso le foto segnaletiche dei Carabinieri; in breve tempo il terzetto è stato tallonato dai militari dell'Arma ed ha concluso le scorribande sulla sponda bresciana del Garda, inseguiti dai Carabinieri di Bardolino e arrestati da quelli di Salò (BS). E' stata trovata e sequestrata la carta di credito utilizzata nelle truffe, dalla quale verrà recuperata la somma provento di reato che verrà restituita ai tabaccai."

© riproduzione riservata | online: | update: 04/08/2017
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Garda: chiedono a tabaccai di ricaricare Postepay e fuggono, 3 arresti
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI