le notizie che fanno testo, dal 2010

Pillolo maschile meglio di no? Con pochi spermatozoi salute a rischio

Uno studio sull'infertilità maschile rischia di inficiare tutte le ricerche sul pillolo, il farmaco contraccettivo per gli uomini. Sembra infatti che le basse concentrazioni di sperma creino seri danni alla salute dell'uomo.

L'infertilità dell'uomo, oltre a creare evidenti preoccupazioni per il prosieguo della specie, è anche un campanello d'allarme per la salute maschile.
A suggerirlo sono stati alcuni ricercatori dell'Università di Brescia e di Padova, coordinati dal Professor Carlo Foresta e Alberto Ferlin.

I ricercatori hanno rilevato infatti che gli uomini con una bassa concentrazione di sperma presentano rischi maggiori al sistema cardiovascolare (infarto) e metabolico. Oltre ad essere evidenziata una ridotta massa ossea, la poca quantità (o qualità) dello sperma aumenterebbe anche la possibilità di ammalarsi di diabete.

Ferlin avverte quindi che i maschi sterili vanno incontro a "fattori di rischio che possono ridurne la qualità e l'aspettativa di vita". Quando si parla di bassa concentrazione spermatica si fa riferimento ad un numero totale di spermatozoi in un campione inferiore a 39 milioni.

"Le persone infertili hanno spesso riduzione della vitamina D e osteoporosi" precisa Foresta, ricordando come la vitamina D abbia un ruolo anche "nel funzionamento del cuore, del metabolismo e dei muscoli".
I ricercatori hanno scoperto che "proprio dove si produce il testosterone è stato individuato l'enzima che attiva la vitamina D".

Lo studio è stato presentato a Endo 2018, il centesimo meeting annuale della Endocrine Society. Nel corso dello stesso evento sono stati diffusi però anche i risultati di una sperimentazione del pillolo Dmau, il farmaco contraccettivo maschile.

Le due ricerche dovrebbero quindi a questo punto intersecarsi visto che il pillolo Dmau agisce proprio sulla "marcata soppressione" dei livelli di testosterone e di due ormoni necessari alla produzione di sperma. Dopo lo studio dell'Università di Brescia e di Padova sull'infertilità maschile, gli effetti del bloccaggio della produzione di sperma causata dal pillolo dovrebbe quindi far riflettere molto seriamente, visto che i benefici (se così si possono chiamare) potrebbero essere lungamente inferiori rispetto ai rischi.

© riproduzione riservata | online: | update: 19/03/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Pillolo maschile meglio di no? Con pochi spermatozoi salute a rischio
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI