le notizie che fanno testo, dal 2010

Roma: spacciavano nel cortile condominiale, tre arresti

Spaccio di cocaina allestito in un condominio.

"Vedette a sorvegliare la piazza di spaccio e un via vai di acquirenti che raggiungevano il giovanissimo pusher, certo di non essere scoperto. A mettere fine allo spaccio di cocaina, allestito in un condominio di via Sirolo, a San Basilio, ci hanno pensato i Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Montesacro che hanno arrestato tre persone, un 19enne albanese, senza fissa dimora, e due cittadini romani, un 42enne e un 52enne, tutti senza occupazione e già noti alle forze dell'ordine per i loro trascorsi negli ambienti della droga" viene illustrato in una nota dell'Arma.

"Ad esito di mirati servizi di osservazione, i Carabinieri, che avevano notato un via vai di giovani e noti tossicodipendenti della zona, sono intervenuti all'interno del condominio, dove hanno sorpreso in flagranza il 19enne cedere dosi di cocaina ad un acquirente, identificato e segnalato alla Prefettura, e i due complici che fungevano da vedette, a controllo dell'attività illecita. - si precisa - I Carabinieri hanno anche scoperto diversi punti del cortile condominiale, dove i tre malviventi avevano occultato la droga, un centinaio di dosi totali di cocaina. Il giovane è stato portato in caserma e trattenuto in attesa del rito direttissimo, mentre i due cittadini romani sono stati accompagnati presso le rispettive abitazioni, dove rimarranno agli arresti domiciliari, in attesa del processo. Per tutti l'accusa è di spaccio di sostanze stupefacenti".

© riproduzione riservata | online: | update: 08/03/2017
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Roma: spacciavano nel cortile condominiale, tre arresti
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI