le notizie che fanno testo, dal 2010

Con questa produzione industriale non esclusa chiusura PIL a 1,1%

Confcommercio commenta i dati Istat sul produzione industriale.

"'Molto buono, superiore alle attese' il dato della produzione industriale di dicembre che si accompagna a una revisione al rialzo delle informazioni sul secondo e sul terzo trimestre del 2016. Considerando anche la moderata ripresa dei consumi nello stesso dicembre 2016 (ICC +0,3 congiunturale), non si può escludere una chiusura del PIL all'1-1,1%, rispetto a una previsione pari a +0,9%" riflette in una nota l'Ufficio Studi di Confcommercio commentando i dati Istat.

"Si rilevano miglioramenti sia per i beni intermedi sia per i beni strumentali - sottolinea quindi l'associazione delle imprese -, indizio di una possibile accelerazione dell'attività di investimento, del tutto coerente con un grado di utilizzo degli impianti che, nell'ultimo trimestre del 2016, ha raggiunto i livelli più elevati degli ultimi anni."

"Sul piano interno la fiducia delle famiglie resta molto fragile e su quello internazionale prevalgono rischi e incertezze di varia natura. Tuttavia, gli ultimi dati sull'attività economica permettono all'Italia di entrare nel 2017 con un profilo statistico favorevole, che potrebbe consentire di replicare la crescita dell'anno passato, a patto di evitare operazioni recessive in termini di finanza pubblica" si evidenzia infine.

© riproduzione riservata | online: | update: 11/02/2017
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Con questa produzione industriale non esclusa chiusura PIL a 1,1%
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI