le notizie che fanno testo, dal 2010

Poliomelite, Ecdc: importazione virus in UE è possibile. Più casi nel 2018

Il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie avverte che "l'importazione di infezioni o di casi di poliomielite in Europa rimane possibile".

"L'importazione di infezioni o di casi di poliomielite in Europa rimane possibile" avverte il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie.
Nel suo ultimo bollettino l'Ecdc sottolinea infatti che dall'inizio dell'anno ci sono stati già 8 casi di polio confermati, di cui 7 in Afghanistan e 1 in Pakistan. A questi, bisogna aggiungere almeno 3 casi di infezione da virus derivante da vaccino in Congo, dove si usa ancora il vecchio tipo per l'immunizzazione.
L'Ecdc lancia l'allarme perché ci sono quindi 3 casi in più di polio quest'anno rispetto allo stesso periodo del 2017, quando in totale si ammalarono di poliomielite solo 17 persone.

Solo lo scorso anno l'Unione europea ha festeggiato i 15 anni "polio free" mentre l'OMS ha sostenuto che il mondo "non è mai stato così vicino all'eradicazione".
Attualmente, infatti, la poliomielite è considerata endemica solo in Nigeria, Pakistan e Afghanistan.

La poliomielite è una malattia infettiva altamente contagiosa, paralizzante e potenzialmente mortale, causata dal poliovirus, il quale si diffonde da persona a persona principalmente per via oro-fecale e può invadere il cervello e il midollo spinale di una persona infetta, causando paralisi.

© riproduzione riservata | online: | update: 09/04/2018

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
Poliomelite, Ecdc: importazione virus in UE è possibile. Più casi nel 2018
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI