le notizie che fanno testo, dal 2010

Legge bilancio 2017, pensioni: stanziati 257 mln per opzione donna

Con un emendamento alla legge di bilancio 2017 vengono stanziati 257 milioni di euro per l'opzione donna.

"L'emendamento del relatore Mauro Guerra su opzione donna riformula quello presentato dalla Commissione Lavoro. Vogliamo ricordare che il tema non era previsto nella legge di bilancio e noi l'abbiamo voluto inserire come è stato fatto per quanto riguarda gli esodati" dichiarano in una nota Cesare Damiano e Maria Luisa Gnecchi, presidente e capogruppo PD in Commissione Lavoro.

"La nuova norma - spiegano - corregge quanto conquistato nella scorsa legge Finanziaria e include le lavoratrici che compiono 57 o 58 anni di età, se dipendenti o autonome, nell'ultimo trimestre del 2015. Queste lavoratrici, avendo 35 anni di contributi, potranno quindi accedere a Opzione Donna".

"Per questa misura - proseguono Damiano e Gnecchi - sono stati stanziati circa 257 milioni di euro e, secondo la relazione tecnica, saranno coinvolte oltre 4000 lavoratrici. Va comunque ricordato che si tratta di un diritto soggettivo che non prevede tetti numerici". "L'emendamento è aggiuntivo rispetto al testo della legge di stabilità dello scorso anno che prevede il cosiddetto contatore, che viene confermato", concludono.

© riproduzione riservata | online: | update: 23/11/2016
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Legge bilancio 2017, pensioni: stanziati 257 mln per opzione donna
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI