le notizie che fanno testo, dal 2010

Tar boccia riforma musei: no direttori stranieri e prove orali illegittime

Il Tar del Lazio ha bocciato la riforma dei musei, dichiarando che al bando non potevano partecipare "cittadini non italiani" e denunciando l'illegittimità della prova orale. Dario Franceschini: "Non ho parole".

"Il mondo ha visto cambiare in 2 anni i musei italiani e ora il Tar Lazio annulla le nomine di 5 direttori. Non ho parole, ed è meglio..". E' questo il commento di Dario Franceschini, scritto su Twitter, dopo che il Tar del Lazio ha di fatto bocciato la riforma dei musei voluta dal ministro dei Beni Culturali. Tramite due sentenze, i giudici amministrativi hanno annullato le nomine di 7 dei 20 direttori dei supermusei, quelle degli stranieri.

Per il Tar del Lazio, infatti, "il bando della selezione non poteva ammettere la partecipazione al concorso di cittadini non italiani in quanto nessuna norma derogatoria consentiva di reclutare dirigenti pubblici fuori dalle indicazioni tassative espresse dall'articolo 38". Dichiarata illegittima anche la prova orale perché "si è svolta a porte chiuse". Probabile che il Mibact ricorrerà in appello al Consiglio di Stato.

© riproduzione riservata | online: | update: 25/05/2017
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Tar boccia riforma musei: no direttori stranieri e prove orali illegittime
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI