le notizie che fanno testo, dal 2010

Frontex: nuova rotta migranti da Tunisia, minaccia terroristica resta alta

Fabrice Leggeri, direttore esecutivo di Frontex, avverte che nonostante il calo degli arrivi la minaccia terroristica "non è diminuita", evidenziando che la nuova rotta dei migranti parte dalla Tunisia.

Frontex, l'Agenzia europea della guardia di frontiera e costiera, avverte di aver rilevato flussi di migranti non intercettati da Algeria e Tunisia, che pongono "preoccupazioni di sicurezza".
A sottolinearlo è il direttore esecutivo di Frontex, Fabrice Leggeri, parlando dell'operazione Themis di fronte al Parlamento europeo, spiegando che se da una parte si sono ridotti i flussi dalla Libia dall'altra sono aumentati quelli dalla Tunisia.

"Dal 1 gennaio ad ora sono stati 6000 i migranti illegali intercettati sulla rotta del Mediterraneo centrale, il 62% in meno rispetto allo stesso periodo del 2017. Ma solo il 71% di questi è partito dalla Libia, rispetto al 95% del 2017, perché nel 2018 il 20% delle partenze dei migranti è avvenuto dalla Tunisia" riferisce.
Il direttore di Frontex quindi chiarisce che la minaccia terroristica "non è diminuita e dobbiamo essere certi che non vi siano attraversamenti delle frontiere dell'UE non intercettati, perché questo va a scapito della sicurezza europea".

© riproduzione riservata | online: | update: 27/03/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Frontex: nuova rotta migranti da Tunisia, minaccia terroristica resta alta
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI