le notizie che fanno testo, dal 2010

Ddl autonomi: ok definitivo al Senato. M5S: destruttura lavoro come Jobs Act

E' legge il provvedimento sul lavoro autonomo non imprenditoriale. Per il MoVimento 5 Stelle queste norme si aggiungono però al processo di destrutturazione del lavoro iniziato con il Jobs Act. Astenuta anche la Lega Nord.

Approvato in via definitiva il ddl lavoro autonomo non imprenditoriale, che punta ad ampliare tutele e diritti per circa 2 milioni di professionisti e partite IVA. Maurizio Sacconi di Ap, relatore del provvedimento, ha segnalato le principali modifiche introdotte dalla Camera quali la stabilizzazione e l'estensione dell'indennità di disoccupazione per i lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa (DisCol), l'istituzione di un tavolo tecnico di confronto permanente sul lavoro autonomo con il compito di formulare proposte e indirizzi in tema di modelli previdenziali, modelli di welfare, detrazione della formazione professionale.

Sacconi ha però anche evidenziato alcune criticità e questioni interpretative irrisolte, come le norme sul diritto d'autore, il superamento della gestione separata presso l'Inps, la reintroduzione di tariffe minime a garanzia del principio dell'equo compenso, l'utilizzo degli strumenti tecnologici nell'ambito del lavoro agile, l'adattamento delle norme sulla sicurezza e sull'assicurazione contro gli infortuni sul lavoro.

Il PD, favorevole al provvedimento, ha però sottolineato la riduzione al 25% dell'aliquota contributiva per i professionisti iscritti in via esclusiva alla gestione separata Inps, bloccando così l'aumento previdenziale previsto dalla riforma Fornero.

La Lega Nord si è invece astenuta al momento del voto perché ritiene che il provvedimento sia ancora insufficiente nell'ottica di una vera equiparazione di tutti i lavoratori ed esprime timore rispetto ad una strumentalizzazione del ddl in chiave elettorale. Astenuto anche il MoVimento 5 Stelle perché il ddl si aggiungerebbe al processo di destrutturazione del lavoro iniziato con il Jobs Act. I pentastellati infatti pur condividendo le norme sul lavoro autonomo che sanzionano i ritardati pagamenti della pubblica amministrazione, introducendo tutele rispetto a modifiche unilaterali del committente, rimangono contrari alle norme sul lavoro agile che ampliano gli strumenti di precarizzazione del lavoro. Anche per Sinistra Italiana il ddl sul lavoro autonomo è provvedimento è in sostanza un Jobs Act dei lavoratori autonomi

© riproduzione riservata | online: | update: 10/05/2017
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Ddl autonomi: ok definitivo al Senato. M5S: destruttura lavoro come Jobs Act
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI