le notizie che fanno testo, dal 2010

Chatbot batte medici nelle diagnosi. Intelligenza artificiale o ignoranza?

Una chatbot ha battuto i medici inglesi nel fare diagnosi. C'è chi parla di intelligenza artificiale, ma altri di troppa ignoranza dei camici bianchi

Un'app avrebbe battuto i medici nel fare diagnosi, in base alle domande dei pazienti. A decretare il successo della chatbot, software progettato per simulare una conversazione con un essere umano, l'Ordine dei medici della Gran Bretagna. Quando infatti hanno testato l'algoritmo, si sono accorti che il medico virtuale aveva indovinato l'81% delle diagnosi, contro il 72% dei camici bianchi in carne e ossa.

Babylon, la start up britannica che ha prodotto questo algortimo, sostiene che è tutto merito dell'intelligenza artificiale. C'è chi pensa però che se una chatbot è più brava di un medico il motivo è piuttosto da ricercare nella troppa ignoranza di quest'ultimi. Il Royal College of General Practitioners tenta di giustificare questi risultati sostenendo però che "un'app non riuscirà mai a fare quello che fa un medico". Tra cui, la presentazione di una salata parcella.

© riproduzione riservata | online: | update: 28/06/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Chatbot batte medici nelle diagnosi. Intelligenza artificiale o ignoranza?
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI