le notizie che fanno testo, dal 2010

Dopo flop consultazioni Mattarella non esclude elezioni 8 luglio 2018?

Al termine delle consultazioni di oggi si capirà a chi Sergio Mattarella affiderà l'incarico per formare un governo. In realtà, il Capo dello Stato non esclude elezioni anticipate, forse già domenica 8 luglio 2018.

Dopo che Matteo Salvini ha rifiutato la proposta di Luigi Di Maio di rinunciare alla premiership per formare un governo politico M5S-Lega, Sergio Mattarella comincia a valutare le prossime mosse.
Al termine delle consultazioni lampo di oggi, si capirà quindi se il Capo dello Stato nominerà Salvini, come da lui chiesto, affinché tenti di formare un governo di centrodestra. In realtà, i più dubitano che il leader leghista riuscirà a trovare in Parlamento quei numeri che finora non è riuscito a recuperare per farsi votare la fiducia.
Si ipotizza quindi più probabilmente che Mattarella procederà a nominare una persona distante dai principali partiti politici per avviare un governo del Presidente.
In realtà, anche questo tentativo potrebbe cadere nel vuoto nel caso M5S e Lega decidesserro di non votarlo. A quel punto, non rimarrebbe che il voto anticipato.
Stando ad indiscrezioni, il Colle non esclude difatti che si vada a nuove elezioni purché vengano fissate al più presto. Ed infatti si comincia già a vociferare che la data più probabile potrebbe essere domenica 8 luglio.

© riproduzione riservata | online: | update: 07/05/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Dopo flop consultazioni Mattarella non esclude elezioni 8 luglio 2018?
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI