le notizie che fanno testo, dal 2010

Gioco d'azzardo: non toccare autonomia enti locali, dice M5S

Il MoVimento 5 Stelle sulla riforma sul gioco d'azzardo.

"Sul gioco d'azzardo bisogna ribaltare lo schema. Non facciamoci abbagliare dai soliti 'giochi delle tre carte': ridurre il numero delle slot machines lasciandole libere di piazzarsi vicino a scuole e chiese che risultato porterà? Più che l'offerta dobbiamo ridurre la capacità di 'raccolta' dell'azzardo che quest'anno ha toccato il drammatico record di 96 miliardi. Quanti ne vuole rastrellare per il 2017? Senza un impegno in questo senso sarà solo finto cambiamento" dichiara in una nota Giovanni Endrizzi, senatore del MoVimento 5 Stelle al termine dell'audizione del sottosegretario con delega al gioco Baretta in Commissione Finanze.

"Ridurre solo l'offerta, continuando a spingere la domanda che senso ha? - prosegue il pentastellato - Se si continua ad istigare giovani e giovanissimi con la pubblicità su scommesse e gioco online, non cambierà mai nulla. Non è solo un danno economico, ma culturale e morale".

"A limitare l'azzardo ci pensano già Regioni e Comuni virtuosi, leggi e regolamenti locali non si toccano. Sarebbe ad curioso che il Presidente Luca Zaia che legittimamente chiede più automonia per il Veneto accettasse di perdere quella che ha già, rinunciando a difendere la legge veneta contro il gioco l'azzardo" conclude infatti Endrizzi.

© riproduzione riservata | online: | update: 08/03/2017
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Gioco d'azzardo: non toccare autonomia enti locali, dice M5S
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI