le notizie che fanno testo, dal 2010

Caso Skripal: perché Londra non fa analizzare gas nervino all'OPAC?

Londra, Washington, Parigi e Berlino accusano Mosca di aver avvelenato l'ex spia del KGB Serghei Skripal. Vladimir Putin di dice "estremanente preoccupato" per queste accuse, finora non avvalorate da nessun organo super partes.

Vladimir Putin si dice "estremanente preoccupato per la posizione distruttiva e provocatoria del Regno Unito" sul caso dell'ex spia del KGB Serghei Skripal, avvelenato pochi giorni a Salisbury assieme alla figlia con gas nervino.
Il premier Theresa May ha infatti annunciato l'espulsione di 23 diplomatici russi, ed ha incassato la solidarietà di Stati Uniti, Francia e Germania che accusano la Russia di aver violato la "sovranità britannica" avvelenando Skripal con il letale Novichok, un tipo di gas nervino prodotto in Unione Sovietica tra il 1970 e il 1980.
Mosca respinge ogni accusa e parla di una "campagna antirussa isterica". Finora infatti Londra non ha permesso a nessuno di analizzare la sostanza utilizzata per avvelenare Skripal, tantomeno agli esperti super partes dell'Organizzazione per la proibizione delle armi chimiche.

© riproduzione riservata | online: | update: 15/03/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Caso Skripal: perché Londra non fa analizzare gas nervino all'OPAC?
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI