le notizie che fanno testo, dal 2010

Roma: minaccia di morte connazionale per avere dei soldi, arrestato 27enne romeno

Arrestato per tentata estorsione un 27enne.

"I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno arrestato un cittadino romeno di 27 anni, già conosciuto alle forze dell'ordine, con le accuse di tentata estorsione e danneggiamento aggravato. Nel corso dei quotidiani servizi di controllo del territorio, i Carabinieri della Stazione di Passoscuro sono dovuti intervenire in un'abitazione di via Villacidro dove il proprietario, un cittadino romeno di 27 anni, aveva segnalato di essere stato oggetto di un'aggressione da parte di un connazionale" si rende noto dall'Arma.

I militari specificano quindi: "All'arrivo dei Carabinieri, la vittima ha raccontato che poco prima, mentre si trovava in casa, un conoscente si era presentato alla sua porta e dopo aver danneggiato il cancello della recinzione e sfondata la porta d'ingresso, lo ha minacciato di morte qualora non gli avesse consegnato dei soldi, vantando un credito, di fatto inesistente."

"Lo stesso, accortosi che la vittima stava contattando il '112', si è dato alla fuga. I Carabinieri, suo malgrado, lo hanno rintracciato a poche centinaia di metri dal luogo del fatto e lo hanno portato in caserma per gli accertamenti del caso. Il 27enne, non pago della sua già compromessa situazione, ha dato nuovamente in escandescenze anche negli uffici dei Carabinieri. L'esagitato cittadino romeno è stato rinchiuso nel carcere di Civitavecchia, dove rimane a disposizione dell'Autorità Giudiziaria" fa sapere in conclusione la Benemerita.

© riproduzione riservata | online: | update: 28/01/2017
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Roma: minaccia di morte connazionale per avere dei soldi, arrestato 27enne romeno
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI