le notizie che fanno testo, dal 2010

Aumento benzina maggio 2018, perché? Alla pompa si sfiora 1,7 euro

Aumenta il prezzo al barile e in pochi giorni il prezzo della benzina e del gasolio subisce un'impennata. Alla pompa si sfiora l'1,7 cent al litro.

Inizia l'estate e puntalmente i prezzi della benzina lievitano, anche se ufficialmente la colpa è del rialzo del petrolio. Nell'ultima settimana infatti il greggio di riferimento Brent è aumentato ulteriormente di 1,96 euro al barile. Di conseguenza, la quotazione internazionale dei prodotti lavorati è cresciuta di un più 2,7 cent al litro per il gasolio e di un più 2,5 cent al litro per la benzina.

Se vi va però ad aggiungere anche l'IVA e le accise, il prezzo nei distributori salirà mediamente di 3,1 cent a 3,3 cent.
In questi giorni, difatti, il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della benzina è pari a 1,618 euro anche se a seconda dei marchi può raggiungere persino 1,7 euro. Solo i distributori no logo riescono a praticare un prezzo più basso, che va da 1,579 a 1,595 euro.

Aumenterà anche il prezzo del GPL, mediamente da 0,632 a 0,657 euro al litro.
Secondo il Codacons "tra aumento dei costi di rifornimento e incremento dei listini per i prodotti trasportati, ogni famiglia italiana rischia di subire una stangata media da 408 euro su base annua, senza contare i possibili rialzi delle bollette luce e gas".

© riproduzione riservata | online: | update: 19/05/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Aumento benzina maggio 2018, perché? Alla pompa si sfiora 1,7 euro
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI