le notizie che fanno testo, dal 2010

Banche venete: decreto cessione crediti deteriorati ma non basta, dice Codacons

Il Codacons sul caso banche venete.

"La firma del ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, al decreto che consente la cessione alla Società per la Gestione di Attività (Sga spa) dei crediti deteriorati di Veneto Banca spa e di Banca Popolare di Vicenza spa, non risolve il nodo dei risparmiatori delle due banche che chiedono giustizia e il rimborso dei soldi persi" avverte in una nota il Codacons.

"Quasi 210mila piccoli risparmiatori di Veneto Banca e Popolare di Vicenza attendono di veder riconosciuti i propri diritti e ottenere il rimborso dei 19 miliardi di euro persi a causa della malagestione dei due istituti di credito - ricorda l'associazione dei consumatori - Grazie alle azioni legali portate avanti dal Codacons gli investitori sono entrati nei procedimenti aperti dalla magistratura e si è giunti ai sequestri dei beni degli imputati, ma ancora non basta: serve un impegno concreto da parte della politica e del Governo affinché i crediti riscossi siano completamente utilizzati per indennizzare i risparmiatori".

© riproduzione riservata | online: | update: 27/02/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Banche venete: decreto cessione crediti deteriorati ma non basta, dice Codacons
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI