le notizie che fanno testo, dal 2010

Roma, Berdini: Raggi s'è messa vicino una banda da corte dei miracoli

Il quotidiano "La Stampa" riporta altre dichiarazioni imbarazzanti per il sindaco M5S. Paolo Berdini, assessore all'Urbanistica di Roma, durante un colloquio informale afferma che Virginia Raggi è "impreparata strutturalmente" tanto da essersi "messa in mezzo a una corte dei miracoli".

Non c'è pace per Virginia Raggi. Dopo la notizia dell'indagine a carico di Salvatore Romeo, ieri si è appreso che il sindaco di Roma è indagata in concorso con lui per abuso d'ufficio.

Raggi era già indagata per la nomina del fratello di Raffaele Marra, per la quale deve rispondere pure di falso, ed ora dovrà invece anche rispondere del passaggio di Romeo da funzionario nel Dipartimento Partecipate alla guida della sua segreteria (con stipendio triplicato). Romeo dovrebbe essere interrogato già in settimana.

Nel frattempo, dopo che Vittorio Sgarbi afferma che Beppe Grillo ha dato delle "depensante" a Virginia Raggi, il quotidiano La Stampa riporta altre dichiarazioni imbarazzanti per il sindaco M5S. Paolo Berdini, assessore all'Urbanistica di Roma, durante un colloquio con un giornalista, ammette che in Campidoglio "è stato fatto un errore dopo l'altro", compreso quello delle polizze vita intestate da Romeo a Virginia Raggi.

"E se è uscita questa cosa, fra qualche giorno magari ne esce un'altra. Non si può dire che sia finita la musica", avverte Berdini, aggiungendo: "Trovo la situazione esplosiva, questa città non tiene".

"Sono proprio sprovveduti", prosegue Berdini, e riferendosi a Raggi e Romeo ipotizza: "Questi secondo me erano amanti. L'ho sospettato fin dai primi giorni, ma mi chiedevo: 'com'è che c'è questo rapporto?'".

"E poi, questa donna che dice che non sapeva niente, ma a chi la racconti? - osserva - La sua fortuna è stata che non ci fosse nessun reato. Lei era anche già separata al tempo, e allora dillo! Ma possibile che questa ragazza non debba uscire mai?".

Poi l'affondo: "Su certe scelte sembra inadeguata al ruolo che ricopre. I grand commis dello Stato, che devo frequentare per dovere, lo vedono che è impreparata. Ma impreparata strutturalmente, non per gli anni. Se vai, per dirne una, a un tavolo pubblico e dici che sei sindaco di Roma, spiazzi tutti. Lei invece… - e ancora - Se lei si fidasse delle persone giuste… Ma lei si è messa in mezzo a una corte dei miracoli. Anche in quel caso, io gliel'ho detto: 'sei sindaco, quindi mettiti intorno il meglio del meglio di Roma'. E invece s'è messa vicino una banda".

Infine, Berdini commenta il lungo interrogatorio subito da Virginia Raggi per la nomina del fratello di Raffaele Marra: "Io sono amico della magistratura, Paolo Ielo lo conosco benissimo, è un amico, ma lei è stata interrogata otto ore. Anche lì c'è qualcosa che non mi torna".

Intervistato da RaiNews24, l'assessore all'Urbanistica di Roma dichiara: "Smentisco di aver mai conosciuto questo ragazzo che si è avvicinato a un gruppo di amici che parlano. Questo mascalzone ha registrato un colloquio privato. - aggiungendo anche - Questo è un poveretto, un povero disgraziato. Non ho rilasciato alcuna intervista a La Stampa".

Sui rapporti tra Raggi e Romeo, Paolo Berdini sostiene quindi: "Mai dette certe cose, è repellente ragionare su questo piano. Il ragazzo avrà contraffatto con i mezzi tecnologici a disposizione - concludendo - M sono state messe in bocca parole inaudite da questo piccolo delinquente".

Eppure a stretto giro La Stampa "conferma parola per parola il colloquio con l'assessore Berdini pubblicato nell'edizione odierna a firma del giornalista Federico Capurso", e viene chiarito: "Se umanamente si può comprendere l'imbarazzo dell'assessore, questo comunque non giustifica in alcun modo gli inaccettabili giudizi che Berdini ha pronunciato sul collega per cercare di smentire quanto riferito".

© riproduzione riservata | online: | update: 08/02/2017
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Roma, Berdini: Raggi s'è messa vicino una banda da corte dei miracoli
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI