le notizie che fanno testo, dal 2010

Strage Ustica, Mattarella: Paesi alleati favoriscano ricerca verità

Sergio Mattarella chiede la colaborazione di Paesi alleati e amici affinché si arrivi alla verità sulla strage di Ustica, avvenuta il 27 giugno 1980

"L'immane tragedia di Ustica, il 27 giugno 1980, ha impresso un segno indelebile nella memoria della Repubblica, con le tante vite spezzate dei passeggeri e dell'equipaggio in quel volo di linea Bologna-Palermo, profonda ferita inferta alla coscienza civile del nostro Paese" dichiara Sergio Mattarella, in occasione del 38esimo anniversario della strage.
"In questo giorno di memoria - prosegue il presidente della Repubblica - desidero esprimere la mia vicinanza ai familiari delle vittime innocenti e far sentire loro la solidarietà che, oggi come 38 anni or sono, il Paese intende testimoniare".

Il Capo dello Stato ammette che loro hanno dovuto sopportare "grandi sofferenze, sia materiali che morali". "La loro tenacia e la loro incessante ricerca della verità hanno sollecitato passi significativi per ricostruire le circostanze e le responsabilità di quella strage che ancora pretende una conclusiva, univoca ricostruzione" ammette.

Mattarella sostiene quindi che "la professionalità di tanti uomini dello Stato ha consentito, nel tempo, di avvicinare questo traguardo. Il loro lavoro e il loro senso del dovere hanno reso onore alle istituzioni democratiche". "Mi auguro che si riesca ancora a procedere nel cammino di verità, favorendo anche la collaborazione di istituzioni di Paesi alleati e amici, con i quali condividiamo i valori più profondi di umanità e di civiltà" conclude quindi.

© riproduzione riservata | online: | update: 27/06/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Strage Ustica, Mattarella: Paesi alleati favoriscano ricerca verità
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI