le notizie che fanno testo, dal 2010

Popolare di Vicenza, sequestrati 106 milioni. Unc: soldi vadano a risparmiatori

L'Unione nazionale consumatori commenta l'operazione della Guardia di Finanza.

"I finanzieri del nucleo di Polizia economico-finanziaria di Vicenza, su incarico della Procura, hanno eseguito (il 5 febbraio, ndr) un sequestro preventivo di 106 milioni di euro nei confronti della Popolare di Vicenza, in liquidazione coatta amministrativa" riferiscono in un comunicato dall'Unione nazionale consumatori.

«Ottima notizia. Ora questi soldi vadano ai risparmiatori. Più sequestri ci sono più aumentano le possibilità per chi ha perso i risparmi di una vita di poterne recuperare almeno una parte» afferma Massimiliano Dona, presidente dell'Unc.

"Secondo la Procura di Vicenza, i 106 milioni di euro sequestrati rappresentano il profitto realizzato dalla banca con l'aumento di capitale del 2014, reso possibile dall'attività di ostacolo alla vigilanza Consob. Gli azionisti truffati che hanno partecipato all'aumento di capitale del 2014 potranno, quindi, avere una parte dei 106 milioni di euro, una volta sottratta la multa a carico della banca, che potrebbe ammontare ad un paio di milioni" si prosegue.

"Per il Procuratore Antonio Cappelleri, infatti, la legislazione prevede, in caso di sequestro preventivo, che venga prelevata la penalità che il giudice dovesse imporre a carico della banca, mentre il rimanente può essere destinato alle parti danneggiate" si continua.
Viene evidenziato infine: "Sarà necessario attendere che lo stralcio arrivi in aula; i danneggiati dovranno costituirsi parte civile in quel procedimento, e attendere la sentenza."

© riproduzione riservata | online: | update: 07/02/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Popolare di Vicenza, sequestrati 106 milioni. Unc: soldi vadano a risparmiatori
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI