le notizie che fanno testo, dal 2010

Salva Risparmio: no soldi a banche ma a territorio e Vigili del Fuoco, dice USB

L'Unione Sindacale di Base critica il decreto salva risparmio.

"Le banche sono nate per finanziare produzione e occupazione e non per foraggiare speculatori di vario genere in tempi di vacche grasse e drenare soldi pubblici quando gli affari vanno male", ricorda Paola Palmieri dell'esecutivo nazionale dell'Unione Sindacale di Base, in merito al decreto salva risparmio.

"Che i 20 miliardi dati alle banche e che altrettanti miliardi per dieci anni siano invece investiti nel risanamento del territorio, nel rimboschimento e nel riassetto idrogeologico del paese, nella ricostruzione dei paesi distrutti e nel rifacimento antisismico degli edifici in tutti i territori a rischio, nella ridefinizione del sistema del soccorso che non deve essete privatizzato o parcellizzato in mille rivoli ma deve tornare prioritariamente in mano al Corpo dei Vigili del Fuoco che deve essere fortemente potenziato", chiarisce quindi la sindacalista dell'USB.

"Tutto ciò - continua Palmieri - produrrebbe un rilancio economico e uno sviluppo dell'occupazione che andrebbe ben oltre la situazione precedente ai tragici ultimi eventi: un volano importantissimo per tutto il paese e ancor più in una situazione come quella attuale in territori che fanno registrare un tasso di disoccupazione assolutamente inaccettabile".

© riproduzione riservata | online: | update: 16/02/2017
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Salva Risparmio: no soldi a banche ma a territorio e Vigili del Fuoco, dice USB
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI