le notizie che fanno testo, dal 2010

Inps, Boeri: serve salario minimo e versamento contributi per atipici

Tito Boeri (Inps) afferma che bisogna introdurre un salario minimo a prestazione, e leggi che impongano alle Gig economy il versamento dei contributi.

I primi ad aver bisogno di un salario minimo sono i cosiddetti atipici. A rendersi conto della gravità della situazione in cui si trovano i lavoratori "a prestazione" è il presidente dell'Inps Tito Boeri.

"Per il milione di lavoratori della Gig economy, un neologismo dall'americano gergale che indica i cosiddetti 'lavoretti' e include molti atipici compresi i riders, bisognerebbe introdurre un 'salario minimo a prestazione'" afferma Boeri.

Il presidente dell'Inps esorta inoltre il nuovo governo Conte (se mai si farà) ad approvare "nuove leggi che 'obblighino' i grandi gruppi del settore a iscriversi alla piattaforma on line dell'Istituto di previdenza per le prestazioni occasionali"

"Quello che stiamo cercando di fare è ampliare la piattaforma online che abbiamo costruito per le prestazioni occasionali per gestire anche questo tipo di situazioni: ci permetterebbe di meglio assicurare che ci siano i contributi versati anche per questi lavoratori e di proteggerli dal rischio dei ritardi nei pagamenti" annuncia infatti Boeri.

© riproduzione riservata | online: | update: 26/05/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Inps, Boeri: serve salario minimo e versamento contributi per atipici
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI