le notizie che fanno testo, dal 2010

Caso Skripal, Londra espelle 23 spie russe sotto copertura. Cremlino: inaccettabile

Il premier britannico Theresa May annuncia l'espulsione di 23 diplomatici russi per il caso dell'ex spia del KGB Serghei Skripal, avvelenato con del gas nervino a Salisbury.

Scaduto l'ultimatum di 24 ore, il premier britannico Theresa May annuncia l'espulsione di 23 diplomatici russi per il caso dell'ex spia del KGB Serghei Skripal, avvelenato pochi giorni a Salisbury assieme alla figlia con gas nervino.
I diplomatici avranno una settimana di tempo per fare i bagagli e tornare in Russia, ha specificato Theresa May. Quello di oggi è il secondo più grande numero di espulsioni nella storia della Gran Bretagna.
"I 23 diplomatici russi sono stati identificati come ufficiali dell'intelligence sotto copertura" viene precisato quindi dal governo britannico.

La May ha annunciato inoltre che sono stati anche "sospesi tutti i contatti di alto livello con la Russia", anticipando inoltre che non vi saranno delegazioni ufficiali né rappresentanti della famiglia reale ai Mondiali di calcio di Russia 2018.
Non si è fatta attendere la reazione dell'Ambasciata russa, che ha bollato le espulsioni "inaccettabili, ingiustificate e miopi". Il Cremlino ha poi avvertito Londra che "ogni azione illegale contro qualsiasi mezzo d'informazione della Federazione russa in Gran Bretagna (in particolare Russia Today, ndr) porterà a contromisure, sulla base del principio di reciprocità".

© riproduzione riservata | online: | update: 14/03/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Caso Skripal, Londra espelle 23 spie russe sotto copertura. Cremlino: inaccettabile
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI