le notizie che fanno testo, dal 2010

Roma: a Colle Oppio una nuova Pompei, ma sotto la polveriera non la lava

Il Comune di Roma vorrebbe far riemergere le Terme di Tito dalla polveriera di Colle Oppio ma "ci vorrebbe qualche milione di euro per fare uno scavo archeologico" e donare al mondo una nuova Pompei.

Nel corso della seduta congiunta delle commissioni capitoline Cultura e Ambiente, si è discusso del progetto per riqualificazione del Parco di Colle Oppio a Roma, a due passi dal Colosseo.
Rispolverata quindi l'idea di far riemergere le Terme di Tito scoperte sul finire degli anni novanta. Unico problema il fatto che "ci vorrebbe qualche milione di euro per fare uno scavo archeologico e accertare l'entità e l'estensione delle Terme di Tito" chiarisce Eleonora Ronchetti, della Soprintendenza di Roma Capitale ai Beni culturali.

"Crediamo che lì, come in tanti altri punti di Roma, ci possa essere una nuova Pompei, ma al momento non mi sembra che ci siano le condizioni per procedere a uno scavo" ammette.
Ovviamente, questa nuova Pompei non è sotto la polveriera di Colle Oppio a causa della cenere di un vulcano. Il richiamo a Pompei viene fatto unicamente per via delle grandi dimensioni delle Terme di Tito, che si estendono su un asse centrale e probabilmente su tutto Colle Oppio, attorno al quale si sviluppavano gli ambienti. E ovviamente per la enorme importanza storica.

© riproduzione riservata | online: | update: 07/05/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Roma: a Colle Oppio una nuova Pompei, ma sotto la polveriera non la lava
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI