le notizie che fanno testo, dal 2010

Dati Censis dovrebbero far riscrivere la legge di bilancio 2018, dice Palese (Fi)

Rocco Palese di Forza Italia commenta i dati Censis.

"I dati del Censis sono così allarmanti che imporrebbero al governo di ritirare e riscrivere completamente la legge di stabilità per il 2018. Con i governi di sinistra negli ultimi anni è aumentata del 165% la povertà assoluta e sono crollate la fiducia nei confronti del governo, dei partiti politici e della Pubblica amministrazione", commenta in una nota il deputato di Forza Italia, Rocco Palese.

"A questo si aggiunga che dal prossimo ciclo di programmazione europea, 2020-2027, causa Brexit e ingresso di Paesi più poveri, l'Italia, nella totale indifferenza di questo governo, potrebbe perdere oltre 50 miliardi di euro e se si considera che sono gli unici fondi che il governo destina al Sud, siamo dinanzi ad un disastro totale che oscura anche la timida ripresa in atto. - prosegue il vicepresidente della Commissione Bilancio della Camera - Politiche sbagliate, Sud cancellato dall'agenda del governo, fiume di tasse e burocrazia si traducono in numeri allarmanti: 4,7 milioni di italiani in povertà assoluta, il 78% degli italiani non ha fiducia nel Governo, l'84% non ha fiducia nei partiti politici, il 52,1 % boccia la Pubblica Amministrazione".

"Ha ragione Silvio Berlusconi, che su questi temi è stato l'unico Presidente del Consiglio a dimostrare di saper passare dalle parole ai fatti: serve una rivoluzione liberale! - concludde - Ed è chiaro che gli italiani ne avvertono un profondo bisogno".

© riproduzione riservata | online: | update: 01/12/2017
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Dati Censis dovrebbero far riscrivere la legge di bilancio 2018, dice Palese (Fi)
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI