le notizie che fanno testo, dal 2010

Referendum, a partire dal 2 giugno 1946: l'analisi di Toni Capuozzo a Terra!

'Terra!' - il settimanale di Toni Capuozzo - in onda lunedì 28 novembre Rete4.

"Domenica 4 dicembre si vota. Dal Dopoguerra ad oggi gli italiani sono stati chiamati ad esprimersi in consultazioni referendarie una settantina di volta. Dai referendum storici (Monarchia/Repubblica, aborto, divorzio) a quelli che non hanno nemmeno raggiunto il quorum, il referendum è stato un esercizio di democrazia diretta attraverso il quale è possibile, in filigrana, leggere la storia del Paese, i traumi, i mutamenti nei rapporti di forza tra i partiti, il crescente distacco tra eletti ed elettori" viene reso pubblico con una nota da Mediaset.

"È quello che prova a fare 'Terra!' - il settimanale di Toni Capuozzo - illustra al termine l'azienda del gruppo Fininvest -, nella puntata in onda lunedì 28 novembre, in seconda serata, su Retequattro - a partire da quel 2 giugno 1946 in cui il popolo italiano scelse la Repubblica. Da allora sono passati settant'anni. Un lungo periodo di tempo nel corso del quale il Paese è cambiato, spesso attraverso prove drammatiche. I referendum, la risposta popolare ai quesiti di volta in volta proposti sono stati il sismografo che ha registrato questi cambiamenti."

© riproduzione riservata | online: | update: 28/11/2016
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Referendum, a partire dal 2 giugno 1946: l'analisi di Toni Capuozzo a Terra!
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI