le notizie che fanno testo, dal 2010

Elezioni 2018: con flat tax solo un terzo degli sgravi saranno tagliati, dice Brunetta

Renato Brunetta di Forza Italia in vista delle elezioni del 4 marzo 2018.

"In prima applicazione la flat tax ha bisogno di coperture per 50 miliardi di euro, più dieci per il sistema delle imprese. Attualmente gli sconti fiscali valgono 175 miliardi di euro, questo significa che non li taglieremo tutti, ma solo un terzo", chiarisce Renato Brunetta, presidente dei deputati di Forza Italia, in un'intervista a Radio Radicale.

"Rimarranno naturalmente - precisa - gli sconti fiscali sui figli, sui mutui, sulle spese mediche, per certe tipologie di imprese. Razionalizzeremo un terzo degli sconti fiscali, non tutti".

Brunetta ha poi ribadito che sulla flat tax tra Forza Italia e Lega "c'è solo un'indeterminatezza rispetto all'aliquota. Silvio Berlusconi, che è più moderato e realista, vorrebbe partire dal 23%, che attualmente è prima l'aliquota delle cinque esistenti, per poi ridurla gradualmente negli anni successivi in base ai risultati raggiunti, mentre Matteo Salvini la vorrebbe subito al 15%. Insomma, il sistema è lo stesso, la proposta anche, si tratta solo di calibrare il livello di equilibrio tra aliquota e razionalizzazione degli sconti fiscali".

© riproduzione riservata | online: | update: 19/02/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Elezioni 2018: con flat tax solo un terzo degli sgravi saranno tagliati, dice Brunetta
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI