le notizie che fanno testo, dal 2010

Dopo voto Commissione Renzi in crisi di nervi minaccia elezioni, dice Brunetta

Renato Brunetta di Forza Italia dopo il voto in Commissione Affari costituzionali del Senato.

"Matteo Renzi è in preda a una crisi di nervi, dicono. - riporta in un comunicato il capogruppo di Forza Italia alla Camera Renato Brunetta - Dopo quello che è successo ieri al Senato, dove il suo candidato a presidente della Commissione Affari costituzionali è stato bellamente impallinato a favore di un altro esponente della maggioranza, pare che Renzi sia impazzito. E che stia minacciando sfracelli: elezioni anticipate, ribaltamento di tavoli, e altro. Il tutto nell'impotenza, perché Renzi non ha la maggioranza né al Senato, né alla Camera. Per questa ragione il suo è un velleitarismo irresponsabile."

Il componente della Commissione Bilancio continua in conclusione: "Renzi vuole le elezioni anticipate, è da irresponsabili. Quando si fanno le elezioni anticipate? Durante il G7? Durante la sessione di bilancio? Per fare cosa poi, portare lo spread a mille? Distruggere la residua credibilità dell'Italia? Per fare fuori un altro governo? Irresponsabile. Proprio per questa ragione chi è responsabile deve lavorare seriamente, alla Camera e al Senato, per fare una buona legge elettorale, tra l'estate e il primo autunno, per potere consentire al Paese di andare ordinatamente alle elezioni, a febbraio del 2018. Ci sono troppi problemi, a livello internazionale, e a livello interno - crescita che non c'è, disoccupazione inaccettabile, squilibrio nei conti pubblici. Ci sono troppi problemi per consentire a degli irresponsabili di ribaltare il tavolo."

© riproduzione riservata | online: | update: 06/04/2017
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Dopo voto Commissione Renzi in crisi di nervi minaccia elezioni, dice Brunetta
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI