le notizie che fanno testo, dal 2010

Incognita Egitto: speciale RaiNews24, 4 novembre

Su RaiNews24 venerdì 4 novembre speciale 'Incognita Egitto'.

"Una storia plurimillenaria, 90 milioni di abitanti, una delle economie più importanti dell'Africa e del Medio Oriente: l'Egitto pesa sugli equilibri di tutto lo scenario regionale, con la sua influenza culturale, politica e militare. - viene spiegato in una nota dalla Rai - Ma l'Egitto di oggi è un grande malato e una grande incognita per il futuro."

"La rivoluzione di piazza Tahrir - specifica la tv di Stato -, l'interludio dei Fratelli Musulmani, la restaurazione autoritaria di Al Sisi, la reazione del terrorismo islamico: fasi di instabilità che hanno pressoché azzerato il turismo e portato a una grave crisi economica. Qualcuno intravede la possibilità di nuovi rivolgimenti politici e istituzionali nonostante la repressione del dissenso, cui il caso Regeni ha dato visibilità in Italia e nel mondo occidentale. Di tutto questo si parlerà su RaiNews24 venerdì 4 novembre, dalle 16.30 alle 17, nello speciale 'Incognita Egitto' condotto da Andrea Gerli, con ospiti, esperti, servizi e approfondimenti."

"In collegamento diretto dal Cairo il corrispondente Giuseppe Bonavolontà descriverà la realtà egiziana contemporanea - si sottolinea in ultimo -, per l'analisi geopolitica vi sarà il supporto di Marina Calculli, ricercatrice per la George Washinton University, mentre il fermento dei ceti giovanili egiziani sarà raccontato dalla giornalista italoegiziana Claudia Galal, dalle interviste di Veronica Fernandez, dalle ricerche sul web di Ilario Piagnerelli."

© riproduzione riservata | online: | update: 04/11/2016
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Incognita Egitto: speciale RaiNews24, 4 novembre
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI