le notizie che fanno testo, dal 2010

Etica e finanza: come sviluppare l'economia di Dio, a Tg1 Dialogo

A Tg1 Dialogo un'intervista al Premio Nobel per la Pace, Muhammad Yunus. Focus sul documento "Oeconomicae et pecuniariae quaestiones"

Pochi giorni fa il Vaticano ha pubblicato il documento "Oeconomicae et pecuniariae quaestiones", ovvero "Considerazioni per un discernimento etico circa alcuni aspetti dell'attuale sistema economico-finanziario". A redigerlo la Congregazione per la Dottrina della Fede e il Dicastero per il Servizio dello Sviluppo Umano Integrale, su approvazione di Papa Francesco.

Il documento cerca di rispondere a domande come qual è il senso del denaro e del lavoro? Fino a che punto si può definire legittimo il profitto di un'azienda? La libertà d'iniziativa privata è assoluta? In che modo contrastare la speculazione e la finanza tossica? Come sostenere le famiglie?

Argomenti che verranno discussi anche nel corso della puntata di Tg1 Dialogo, a cura di Piero Damosso, in onda sabato 9 giugno su Rai1, a partire dalle ore 8:20. Nel corso del programma, oltre al consueto commento di padre Enzo Fortunato, una interessante intervista all'economista e Premio Nobel per la Pace, Muhammad Yunus, fondatore del microcredito. "Bisogna introdurre l'altruismo nel mondo delle imprese; più si allargherà questa economia, più la ricchezza scenderà verso il basso, invece di salire verso l'alto" spiega il banchiere bengalese. In studio invece il giuseconomista Francesco Di Ciommo, della Luiss.

© riproduzione riservata | online: | update: 08/06/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Etica e finanza: come sviluppare l'economia di Dio, a Tg1 Dialogo
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI