le notizie che fanno testo, dal 2010

Il Tempo e la Storia dei Fasci di combattimento

Stasera in tv 'Il Tempo e la Storia', in onda mercoledì 16 agosto su Rai Storia.

"Il 23 marzo 1919, nella sede del Circolo per gli interessi industriali e commerciali in piazza San Sepolcro a Milano, Benito Mussolini fonda i Fasci di combattimento. Prendono parte all'assemblea alcuni interventisti rivoluzionari, alcuni ex combattenti, per lo più arditi, e un gruppo di futuristi guidati da Filippo Tommaso Marinetti, unica figura di rilievo nazionale" viene riportato in un comunicato della Rai.
"A 'Il Tempo e la Storia', il programma di Rai Cultura in onda mercoledì 16 agosto alle 20.30 su Rai Storia, Michela Ponzani ne parla con il professor Giovanni Sabbatucci. Nonostante Il Popolo d'Italia, il giorno successivo, descriva l'evento come un successo, i presenti non superano il centinaio e l'adunata si svolge nell'indifferenza dell'opinione pubblica. Con un breve documento programmatico, il neonato movimento fascista si pronuncia a favore della repubblica, opponendosi ad ogni forma di dittatura; si impegna a sostenere le richieste economiche degli ex combattenti e si schiera a favore delle rivendicazioni territoriali dell'Italia alla conferenza di pace. Coi Fasci di combattimento, Mussolini intende creare 'l'antipartito': alla sua polemica contro il Partito Socialista, da cui è stato espulso nel '14, si affianca ora quella contro l'istituzione partitica in sé. Il futuro duce vuole rompere gli schemi della politica tradizionale e dar vita a un movimento in grado di compiere la rivoluzione che porterà alla nascita di una nuova Italia" spiega infine la tv pubblica di Stato.

© riproduzione riservata | online: | update: 16/08/2017
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Il Tempo e la Storia dei Fasci di combattimento
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI