le notizie che fanno testo, dal 2010

Omicidio Meredith Kercher: Sollecito fa causa ai giudici e chiede 3 milioni

Raffaele Sollecito, assolto con Amanda Knox per l'omicidio di Meredith Kercher, fa causa ai giudici in base alla legge sulla responsabilità civile dei magistrati, e chiede un risarcimento di 3 milioni di euro per i 4 anni passati in carcere.

Dopo essere stato assolto in via definitiva con Amanda Knox per l'omicidio della studentessa inglese Meredith Kercher, Raffaele Sollecito continua la sua battaglia per ottenere un risarcimento per i 4 anni passati in carcere, sei mesi in isolamento e tre anni e mezzo nel reparto di massima sicurezza.

A febbraio, la Corte d'Appello di Firenze ha respinto l'istanza per ingiusta detenzione, negando a Raffaele Sollecito la somma di 516mila come chiesta dai suoi avvocati. Secondo i giudici, la richiesta non può essere accolta per via della "condotta dolosa o gravemente colposa" di Sollecito "consistita nel rendere alla polizia giudiziaria, agli inquirenti, e ai giudici, in particolare nelle fasi iniziali delle indagini, dichiarazioni contraddittorie o addirittura francamente menzognere, risultate tali anche alla luce delle valutazioni contenute nella sentenza definitiva di Cassazione".

Su Facebook, Raffaele Sollecito aveva commentato: "Credevo di aver vissuto le pagine più nere della giustizia italiana, ma nonostante la Cassazione mi abbia dichiarato innocente, devo prendere atto che la mia durissima detenzione sarebbe giustificata. - aggiungendo - La Cassazione aveva sottolineato l'esistenza di gravissime omissioni in questo processo e di défaillance investigative".

Ora invece Raffaele Sollecito fa causa ai giudici in base alla legge sulla responsabilità civile dei magistrati. Sollecito ha citato in giudizio nove tra pm, procuratori generali, gip e giudici di Corte d'Assise d'Appello, ai quali chiede un risarcimento totale di 3 milioni di euro "per aver travisato i fatti".

La Cassazione, quando ha assolto Raffaele Sollecito ed Amanda Knox, aveva sottolineato le "colpevoli omissioni nelle indagini condotte con deprecabile pressapochismo".

Sarà il giudice Pietro Spera del tribunale di Genova, al quale è stata affidata la causa, a stabilire se coinvolgere nella citazione anche i 12 giurati popolari della Corte d'Assise di Perugia e e della Corte d'Assise d'Appello di Firenze. In aula è stata citata la Presidenza del Consiglio in rappresentanza dei giudici, ma in caso di condanna lo Stato si rivarrà poi su pm, gip, ed i giudici citati. Nel mirino di Raffaele Sollecito in particolare c'è il pm Giuliano Mignini che condusse le indagini.

© riproduzione riservata | online: | update: 11/04/2017
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Omicidio Meredith Kercher: Sollecito fa causa ai giudici e chiede 3 milioni
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI