le notizie che fanno testo, dal 2010

Decreto banche: senatori PD denunciano per diffamazione Lezzi (M5S)

Laura Puppato e Giorgio Santini del PD contro Barbara Lezzi del MoVimento 5 Stelle.

"Abbiamo deciso di querelare per diffamazione la senatrice del M5S Barbara Lezzi per le gravi e offensive accuse che ci ha rivolto nel corso del suo intervento nell'Aula di Palazzo Madama sul dl banche, riferendo fatti e informazioni completamente falsi" informano in una nota i senatori del PD Laura Puppato e Giorgio Santini.
"Un intervento, peraltro, fatto ad uso e consumo dei social media, dove di solito vengono postati i video dei parlamentari pentastellati. - chiariscono - La senatrice Lezzi continuava infatti a ripetere che intorno a lei i senatori stavano ridendo, quando non era così, al solo scopo di costruire una narrazione falsa ma finalizzata alla comunicazione interna al Movimento, e per questo intrisa d'odio nei confronti del PD".

"Le accuse nei nostri confronti - proseguono i due esponenti dem - sono completamente false e infondate. Abbiamo chiesto alla Presidenza del Senato di espungere le offese dal resoconto e di valutare una sanzione ai danni della senatrice. Abbiamo inoltre dato mandato ai nostri avvocati di tutelarci per via legale. Il nostro comportamento sulle banche venete è infatti trasparente: abbiamo sempre lavorato per salvaguardare i cittadini e gli interessi del nostro territorio. Nel complesso si tratta di un'intollerabile istigazione all'odio, anche pericolosa sul piano sociale, che va stigmazzata in ogni modo, soprattutto perché operata in un'Aula parlamentare".

© riproduzione riservata | online: | update: 28/07/2017
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Decreto banche: senatori PD denunciano per diffamazione Lezzi (M5S)
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI