le notizie che fanno testo, dal 2010

Natalie Portman rifiuta Nobel ebraico, contro violenze esercito a Gaza

L'attrice americana di origini ebraiche Natalie Portman annuncia di rinunciare al "Nobel ebraico" perché troppo scossa dei "recenti avvenimenti", con l'esercito di Israele che ha causato molte morti a Gaza.

L'attrice americana di origini ebraiche Natalie Portman ha annunciato di voler rifiutare il "Premio Genesis", definito il "Nobel ebraico".
Natalie Portman era stata annunciata come vincitrice del Premio Genesis a novembre ma "causa dei recenti avvenimenti" l'attrice rivela che a giugno non si recherà in Israele per ritirare il premio.
Natalie Portman lascia quindi intendere di non appoggiare la reazione dell'esercito israeliano alle proteste in corso nella Striscia di Gaza, che hanno causato decine morti tra i palestinesi.
La cerimonia di premiazione è stata quindi cancellata ed il ministro della Cultura Miri Regev ha denunciato che la Portman "ha ceduto alle pressioni del BDS", il movimento internazionale che chiede il boicottaggio, il disinvestimento e sanzioni contro Israele.
Intanto, oggi si prevede una nuova giornata di protesta a Gaza. Continua infatti dopo tre venerdì la "Grande marcia del ritorno" convocata da Hamas nell'anniversario dell'esproprio delle terre arabe per creare lo Stato di Israele nel 1948, che culminerà il 14 maggio.

© riproduzione riservata | online: | update: 20/04/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Natalie Portman rifiuta Nobel ebraico, contro violenze esercito a Gaza
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI