le notizie che fanno testo, dal 2010

MPS: banca sia salvata dal PD non dagli italiani. Diffida a governo

Il Codacons annuncia una diffida ai vertici dello Stato per il caso di Monte dei Paschi di Siena.

"Durissima replica del Codacons alla ventilata ipotesi di salvataggio del Monte dei Paschi di Siena sulle spalle (e tasche) degli italiani. L'Associazione ha annunciato una diffida ai vertici dello Stato affinché si astengano dal procedere a spalmare i costi del salvataggio di MPS sugli italiani. - diffonde in una nota l'associazione dei consumatori - Siamo pronti ad azioni clamorose pur di impedire un vero e proprio sopruso. Appare intollerabile che rimanga impunito chi ha trasformato la più antica banca del mondo, un patrimonio del nostro paese, in quello che comunemente viene definito 'il bancomat del PD'."

Viene fatto sapere infine: "E allora, per una volta, che sia chiamato a pagare chi ha contribuito ad affossare MPS. Il Codacons, impegnato nel difendere in tutte le sedi giudiziarie i diritti del risparmiatori e correntisti, non tollererà alcuna manovra per occultare precise responsabilità politiche a scapito della collettività. E che l'attività dell'associazione dei consumatori dia fastidio lo dimostrano le milionarie richieste di indennizzo avanzate da Viola e Profumo i quali, a loro avviso, sarebbero stati 'diffamati' dal Codacons; un paradosso alla luce di quanto emerge in questi giorni nonché un bieco tentativo di mettere il bavaglio ad una associazione che non ha timore di denunciare e difendere i risparmiatori contro chi ha 'fatto carne di porco dei loro risparmi'."

© riproduzione riservata | online: | update: 12/12/2016
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
MPS: banca sia salvata dal PD non dagli italiani. Diffida a governo
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI