le notizie che fanno testo, dal 2010

Tria: investimenti in deficit. Salvini: flat tax è per i ricchi

Si delinea la politica economica del governo. Tria annuncia investimenti pubblici in deficit. Salvini ammette che la flat tax favorisce i ricchi.

"Un vasto programma di investimenti pubblici infrastrutturali potrebbe essere attuato e finanziato in deficit senza creare un problema di sostenibilità dei debiti pubblici attraverso un finanziamento monetario palesemente condizionato a livello europeo" scrive il neo ministro Giovanni Tria in un articolo pubblicato su Formiche.net.

Affermazioni che potrebbero far storcere il naso a Bruxelles. E forse anche ai mercati internazionali. Oggi infatti lo spread ha avuto una impennata, chiudendo in rialzo a 245 punti base dopo aver toccato un massimo di seduta a 254 punti base. Il rendimento del titolo decennale italiano è quindi al 2,90%.

Sul fronte economico desta preoccupazione anche quanto affermato dal vicepremier Matteo Salvini. Ai microfoni di Radio anch'io, infatti, il leader della Lega ammette che con la flat tax risparmierà di più chi guadagna di più. Il ministro dell'Interno assicura però che chi pagherà meno tasse non si terrà questi soldi sotto il materasso, facendo aumentare i consumi.

Giustificazione che non è piaciuta a diversi esponenti del PD. Matteo Orfini sottolina come "finalmente Salvini abbia detto la verità" mentre Francesco Verducci paragona il vicepremier alla Thatcher, a Reagan e a Trump. Savini rappresenta "la destra peggiore, che toglie servizi, istruzione, sanità al 90% della popolazione per dare ricchezza al 10% già ricco. - avverte - È il Governo del grande inganno: a danno dei deboli fa interessi dei forti".

© riproduzione riservata | online: | update: 06/06/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Tria: investimenti in deficit. Salvini: flat tax è per i ricchi
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI