le notizie che fanno testo, dal 2010

Salvini: partito unico di centrodestra? Il nome Lega non si tocca

I giudici potrebbero confermare il sequestro dei beni della Lega. Salvini verso un partito unico di centrodestra ma assicura che "la Lega ci sarà"

"Noi non facciamo politica in base ai soldi e alle sentenze di questo o di quel magistrato. Abbiamo un programma di governo e quello rispettiamo. A tasche piene o a tasche vuote, colpevoli o innocenti" dichiara Matteo Salvini, arrivando alla Berghem Fest di Alzano Lombardo (Bergamo). Il ministro dell'Interno risponde a chi, tra i cronisti, gli chiede che cosa succederà se il 5 settembre il Tribunale del riesame di Genova confermerà il sequestro dei beni della Lega.
Da più parti, infatti, si vocifera che Salvini sia in quel caso intenzionato a lanciare un nuovo partito, con l'obiettivo però di unire tutto il popolo del centrodestra.

La magistratura infatti potrebbe mettere "l'ipoteca su qualsiasi soggetto che contenga nel nome la parola Lega".
Salvini però assicura: "Il nome Lega non si tocca. La Lega c'è e ci sarà, coi soldi o senza, con condanne o senza. Perché la Lega è il popolo e il popolo non lo ferma nessuno. - aggiunge - Preferisco avere cervello pieno e le tasche vuote e non come il PD che ha le tasche pieno e il cervello vuoto".

© riproduzione riservata | online: | update: 03/09/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Salvini: partito unico di centrodestra? Il nome Lega non si tocca
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI