le notizie che fanno testo, dal 2010

Presidio a Napoli contro Salvini: "non ci lasceremo intimidire"

Il collettivo ex OPG Occupato - Je so' pazzo ha organizzato un presidio contro Matteo Salvini, in visita a Napoli presso il quartiere Vasto

Matteo Salvini non è stato accolto solo dagli applausi a Napoli. Il collettivo ex OPG Occupato - Je so' pazzo ha organizzato infatti stamattina un presidio davanti alla stazione metro Toledo, per protestare contro la visita del ministro dell'Interno. Il messaggio diretto a Salvini è chiaro: "Noi non ci fermeremo, noi non ci lasceremo intimidire, noi andremo sempre avanti contro razzismo, odio, sfruttamento ed intolleranza" scrivono i manifestanti su Facebook.

"Sono bastati pochi mesi per farti fare quanti più danni, farti approvare quante più leggi reazionarie che non siano mai stati fatti nella storia del nostro paese. - viene poi denunciato - Ma noi siamo pronti a raccontare una storia diversa, siamo pronti a parlare con le persone, a fargli toccare con mano cosa significhi costruire un'alternativa basata sulla cooperazione e la tolleranza. Ci siamo riusciti in tante occasioni, e continueremo a provarci". "Non l'avrai vinta tu, né i tuoi amici del governo dell'odio" promettono infine.

"Gli applausi ricevuti mi hanno commosso. Al di là di un sindaco un po' particolare (Mimmo Lucano, ndr) e di 4 figli di papà dei centri a-sociali, quando parli di temi concreti, di lavoro, di sicurezza, di integrazione e immigrazione puoi essere qui a Napoli, a Milano o a Palermo ma le idee sono le stesse" replica però indirettamente su Facebook il vicepremier leghista.

© riproduzione riservata | online: | update: 02/10/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Presidio a Napoli contro Salvini: "non ci lasceremo intimidire"
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI