le notizie che fanno testo, dal 2010

CERN, Large Hadron Collider: spento nel 2019 per aggiornare i sistemi

Il Large Hadron Collider (LHC) del CERN di Ginevra verrà spento due anni dal 2019. Obiettivo: aggiornare i sistemi dell'acceleratore di particelle

Il Large Hadron Collider (LHC) del CERN si aggiorna. L'acceleratore di particelle più grande e potente del pianeta è stato costruito a Ginevra nel 2008. Il LHC è un anello di magneti superconduttori lungo 27 chilometri in grado di accelerare due fasci di particelle che circolano in direzioni opposte al fine di farli scontrare e vedere l'effetto che fa. L'obiettivo è infatti quello di scoprire i misteri ed i segreti della materia oscura, ovvero il 95% della massa-energia presente nell'universo secondo alcune teorie.
Nel luglio 2017 il CERN aveva annunciato la scoperta della particella Xi, fino a quel momento solo teorizzata dalla fisica. La caratteristica principale della particella Xi è il fatto di essere il barione più pesante mai osservato (quattro volte in più del protone).

Per un po' di tempo, però, il Large Hadron Collider non scoprirà niente. Stando alle prime informazioni, infatti, il LHC rimarrà spento un paio d'anni a partire dal 2019. In tutto, l'aggionamento durerà otto anni. Fra qualche mese verranno istallati nuovi magneti e nuovi strumenti per la collisione dei fasci di particelle. La maggior parte delle nuove apparecchiature sarà invece installata durante uno spegnimento più lungo, in programma dal 2024 al 2026. Ciò permetterà, almeno sulla carta, di rendere il Large Hadron Collider molto più sensibile e di non venire quindi "aggirato" dalle, a volte, strane leggi della fisica.

© riproduzione riservata | online: | update: 18/06/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
CERN, Large Hadron Collider: spento nel 2019 per aggiornare i sistemi
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI