le notizie che fanno testo, dal 2010

WikiLeaks, a rischio salute mentale e fisica Assange. Senza ricovero è tortura

I medici avvertono che la salute fisica e mentale di Julian Assange, fondatore di WikiLeaks, è in pericolo perché ormai rinchiuso da troppo tempo nella piccola stanza dell'ambasciata dell'Ecuador a Londra. Rischio tortura?

Sembra che la salute fisica e mentale di Julian Assange, fondatore di WikiLeaks, sia in "pericolo" a causa della sua lunga permanenza nell'ambasciata ecuadoriana a Londra, che perdura dal 2012.
Secondo i medici, che non possono rivelare i risultati delle analisi effettuate in questi giorni, Assange avrebbe necessariamente bisogno di un ricovero a un ospedale, ma persiste il timore che una volta fuori dall'ambasciata il 46enne attivista australiano venga arrestato e successivamente estradato negli Stati Uniti dove, se processato, rischierebbe anche la pena di morte.

I medici spiegano che Julian Assange in questi quasi 6 anni non ha avuto sufficiente accesso ad una adeguata ventilazione e ad una sufficiente esposizione al Sole, fatti che pesano sia sul suo corpo sia sulla sua mente.
Assange è rinchiuso dentro una piccola stanza dell'ambasciata dell'Ecuador, che gli ha concesso asilo politico, nonostante anche l'ONU abbia chiarito che tale detenzione è illegale.
Se nessuna autorità (anche internazionale) agevolasse il ricovero di Julian Assange, si prefigurebbe a questo punto anche il reato di tortura nei confronti del fondatore di WikiLeaks.

© riproduzione riservata | online: | update: 25/01/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
WikiLeaks, a rischio salute mentale e fisica Assange. Senza ricovero è tortura
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI