le notizie che fanno testo, dal 2010

Israele sospende accordo su migranti. Netanyahu: Italia? Solo un esempio

Benjamin Netanyahu ha annunciato di sospendere l'applicazione dell'accordo con l'UNHCR, che prevede il ricollocamento di richiedenti asilo africani verso paesi occidentali.

Dopo le accese polemiche e le non poche smentite, tra cui quella dell'Italia, il premier israeliano, Benjamin Netanyahu ha annunciato di sospendere l'applicazione dell'accordo con l'Alto commissariato per i rifugiati dell'ONU (UNHCR) per il ricollocamento di richiedenti asilo africani verso paesi occidentali.
"Ho ascoltato con attenzione i molti commenti, ed ho riesaminato i vantaggi e le mancanze", chiarisce Netanyahu dopo l'incontro con il ministro degli Interni Arie Deri, annunciando quindi: "Ho deciso di sospendere l'applicazione di questo accordo e di ripensarne i termini".

L'accordo prevedeva la ricollocazione in Europa di quei migranti che vanno in Israele dall'Africa e che Tel Aviv si era impegnata a non respingere.
Il piano di espulsioni dei migranti da Israele era cominciato a gennaio. Israele infatti aveva messo a disposizione dei migranti, perlopiù economici provenienti da Eritrea e Sudan, 2.900 euro per lasciare il Paese. In caso contrario, i migranti sarebbero stati arrestati.
Poi l'intesa raggiunta con l'UNHCR, che riguarda l'accoglienza in diversi Paesi di questi migranti.

Netanyahu aveva citato anche l'Italia come Paese di destinazione di migliaia di eritrei e sudanesi da ricoloccare ma la Farnesina ha immediatamente specificato che "non esiste alcun accordo" al riguardo.
All'Ansa, una fonte vicina la governo israeliano ha sostenuto che Netanyahu avrebbe parlato dell'Italia solo come "esempio di un paese occidentale".

© riproduzione riservata | online: | update: 03/04/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Israele sospende accordo su migranti. Netanyahu: Italia? Solo un esempio
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI