le notizie che fanno testo, dal 2010

Il Tempo e la Storia di Simone Veil: una delle madri dell'Europa

Il Tempo e la Storia, in onda sabato 1 luglio su Rai Storia per omaggiare Simone Veil.

«Era uno dei simboli della nuova Europa che nasceva dalle macerie della Seconda Guerra Mondiale. Era ebrea, era stata deportata ad Auschwitz e aveva tatuato sul polso il numero del campo di concentramento. Era quindi il simbolo che l'Europa nasceva antifascista, antinazista e democratica. Era anche importante che la prima Presidente del Parlamento Europeo fosse una donna. Era una liberale convinta, non liberista e con una forte convinzione di carattere sociale», ricordava il Presidente del Consiglio Italiano del Movimento Europeo, Pier Virgilio Dastoli, parlando di Simone Veil - scomparsa oggi - in una puntata del programma di Rai Storia 'Il Tempo e la Storia' condotto da Michela Ponzani con la professoressa Federica Di Sarcina.

"Una puntata che Rai Cultura ripropone sabato 1 luglio alle 20.30 su Rai Storia, per un omaggio a una delle 'madri' dell'Europa. La storia della Veil è anche quella della parità tra uomini e donne, un valore che la Comunità europea ha fatto suo sin dagli esordi, inscrivendolo nel suo atto costitutivo" prosegue la tv di Stato.

"Ma è solo dalla seconda metà degli anni '70 che la parità inizia a essere qualcosa di più che un principio formale. Un percorso che conosce un decisivo punto di svolta con le prime elezioni a suffragio universale del parlamento europeo nel 1979. Sono numerose le donne elette, e una di loro diventa la prima presidente del nuovo parlamento: Simone Veil" si continua.
Viene fatto sapere infine: "Da quel momento in poi - grazie anche al contributo della Veil - le donne possono trovare, nel Parlamento Europeo, un'arena privilegiata per la rivendicazione dei propri diritti."

© riproduzione riservata | online: | update: 30/06/2017
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Il Tempo e la Storia di Simone Veil: una delle madri dell'Europa
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI