le notizie che fanno testo, dal 2010

Le polpette di Ikea non sono svedesi ma turche: arriva l'ammissione

La Svezia è costretta ad ammettere che le polpette di Ikea non sono una tipica ricetta locale ma bensì turca. Ankara chiede quindi al colosso della vendita di mobili di non spacciare più per svedese un piatto turco.

Molte persone spesso vanno da Ikea non solo per comprare mobili ma per mangiare le famose polpette svedesi nel ristorante del megastore.
Dopo il mito della carne di alce (le polpette di Ikea sono infatti un mix di vitello e maiale) a cadere è però anche quello della ricetta tipicamente svedese.
Dopo anni di speculazioni il governo di Stoccolma è stato infatti costretto ad ammettere, attraverso un comunicato, che la ricetta delle polpette, piatto oltretutto nazionale svedese, è in realtà turca.

Le polpette sarebbero difatti preparate sulla base di una ricetta che re Carlo XII importò dalla Turchia nel 18esimo secolo, quando nel 1709 fu mandato in esilio nell'allora impero Ottomano.
Al rientro in Svezia, re Carlo XII portò quindi co sé la ricetta delle celebri polpette nonché l'abitudine di bere il caffè (alla turca, ovviamente).
Dopo tale ammissione, il presidente dell'agenzia turca per la Cooperazione, Serdar Cam, che ha quindi chiesto a Ikea di non spacciare più per svedese un piatto turco.

© riproduzione riservata | online: | update: 03/05/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
argomenti correlati:
governo Ikea Stoccolma Svezia Turchia
social foto
Le polpette di Ikea non sono svedesi ma turche: arriva l'ammissione
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI