le notizie che fanno testo, dal 2010

ILVA: ok da Antitrust UE ma ArcelorMittal ceda 6 impianti, tra cui Piombino

L'Antitrust europea ha dato il via libera all'acquisizione dell'ILVA da parte di ArcelorMittal, la quale però dovrà cedere 6 impianti in Europa tra cui quello di Piombino.

Via libera da parte dell'Antitrust europea all'acquisizione dell'ILVA da parte di ArcelorMittal, a condizione però che la multinazionale realizzi un pacchetto di misure correttive. ArcelorMittal, che con l'ILVA arriverebbe a controllare il 40% della capacità produttiva di acciaio, dovrà quindi cedere alcuni rami aziendali affinché sui mercati siderurgici europei si mantenga una concorrenza reale, a vantaggio di consumatori e imprese.
Inoltre il Gruppo Marcegaglia deve uscire da AmInvestco Italy.

ArcelorMittal appare soddisfatta della decisione europea tanto da sottolineare che il disco verde di Bruxelles "costituisce uno step significativo nel processo di acquisizione di Ilva e rappresenta un passaggio fondamentale per il closing della transazione, che dovrebbe aver luogo il prima possibile".

Per andare incontro all'Antitrust, ArcelorMittal proporrebbe quindi di cedere un insieme di attività produttive presenti in Belgio (Liegi), nella Repubblica ceca (Ostrava), in Lussemburgo (Dudelange), in Romania (Galati), nell'ex Repubblica iugoslava di Macedonia (Skopje) e anche in Italia (Piombino).

"Ora manca solo l'accordo sindacale e poi finalmente, dopo anni di crisi e problemi, ILVA potrà diventare un'acciaieria competitiva e all'avanguardia nella protezione dell'ambiente e delle persone. Non perdiamo questa occasione per Taranto e per l'Italia" twitta il ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda.
Per l'UE infatti la vendita ad ArcelorMittal di ILVA deve contribuire anche al risanamento ambientale di Taranto.

© riproduzione riservata | online: | update: 07/05/2018

• DALLA PRIMAPAGINA:

• POTREBBE INTERESSARTI:

• LE ALTRE NOTIZIE:

social foto
ILVA: ok da Antitrust UE ma ArcelorMittal ceda 6 impianti, tra cui Piombino
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI