le notizie che fanno testo, dal 2010

Trump contro Google: motore di ricerca viene manipolato

Donald Trump dichiara che Google manipola i risultati del suo motore di ricerca per "sopprimere le voci dei conservatori" ed "i media imparziali"

Donald Trump attacca Google e denuncia il fatto che il polifemo di Mountain View di fatto mostra, nelle prime posizioni del suo motore di ricerca, solo "i media fake news", ovvero articoli di giornali e siti schierati contro il tycoon.

"I risultati di ricerca di Google per 'Trump News' mostrano solo i media fake news. In altre parole, c'è una manipolazione, per me e altri, in modo che quasi tutte le storie e le notizie siano cattive. La falsa CNN è prominente (nei primi risultati di ricerca, ndr). I Repubblicani / Conservatori ed i media imparziali sono esclusi (dalle prime posizioni, ndr)" denuncia su Twitter il Presidente degli Stati Uniti. Per questo motivo, Donald Trump si domanda: "Tutto questo è illegale?".

"Il 96 per cento dei risultati delle ricerche sulle 'Trump news' proviene da media di sinistra, molto pericoloso. - aggiunge in un secondo tweet - Google e altri stanno sopprimendo le voci dei conservatori e nascondendo le buone notizie". "Stanno controllando quello che possiamo o non possiamo vedere. E' una questione molto seria che dovrà essere affrontata" assicura.

Successivamente, Trump punta il dito anche contro gli altri colossi del web. "Abbiamo letteralmente migliaia e migliaia di lamentele: - rivela infatti - Google, Twitter e Facebook stanno rischiando e devono stare attenti, non possono fare questo alla gente".

A stretto giro è arrivata la replica di Mountain View. Un portavoce di Google assicura: "La ricerca non è usata per fissare un'agenda politica e non discriminiamo i nostri risultati a favore o meno di una ideologica politica". "Ogni anno apportiamo centinaia di miglioramenti dei nostri algoritmi per garantire che selezionino contenuti di alta qualità in risposta alle ricerche degli utenti", precisa. Google afferma quindi che "non classifica mai i risultati (del suo motore di ricerca, ndr) per manipolare il sentiment politico".

Nel novembre 2017, però, fu il presidente del consiglio di amministrazione di Alphabet, Eric Schmidt, ad annunciare che Mountain View, alla faccia del suo algoritmo super partes, avrebbe iniziato a ridurre su Google News la presenza dei siti di alcuni media russi. Non a caso Andrey Svintsov, vicepresidente del Committee for Information Policy, Information Technologies and Communications del Parlamento russo aveva denunciato che la manipolazione da parte di Google dei risultati del motore di ricerca sono un "potente colpo" alla libertà di espressione.

© riproduzione riservata | online: | update: 29/08/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Trump contro Google: motore di ricerca viene manipolato
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI