le notizie che fanno testo, dal 2010

Locri: scritte sono intimidazione della 'ndrangheta, dice Mirabelli (PD)

Franco Mirabelli del PD commenta le scritte apparse a Locri alla vigilia della Giornata della Memoria e dell'Impegno.

"Le scritte apparse sui muri dell'Arcivescovato di Locri rappresentano il tentativo evidente della 'ndrangheta - spiega in un comunicato Franco Mirabelli, senatore del Partito Democratico -, a poche ore dal duro discorso contro le mafie del presidente Sergio Mattarella, di ribadire la propria forza e il proprio radicamento in quel territorio."

Il capogruppo PD in Commissione Antimafia illustra dunque: "Quelle scritte offendono lo stato e appaiono minacciose nei confronti di don Luigi Ciotti e dello stesso vescovo di Locri che proprio ieri ha denunciato il tentativo delle mafie di utilizzare le manifestazioni religiose per affermare il proprio controllo."

Sottolinea: "Una iniziativa così esplicita e così diretta da parte della 'ndrangheta merita una risposta forte da parte dello Stato e di tutta la società civile."

Puntualizza in ultimo: "A don Ciotti e al vescovo di Locri non facciamo mancare vicinanza e solidarietà."

© riproduzione riservata | online: | update: 20/03/2017
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Locri: scritte sono intimidazione della 'ndrangheta, dice Mirabelli (PD)
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI