le notizie che fanno testo, dal 2010

Naufragio Costa Concordia, processo Schettino ingiusto? Primo ok da Corte UE

La Corte europea dei diritti dell'uomo ha ammesso il ricorso di Francesco Schettino, ex comandante della Costa Concordia, che chiede la revisione del processo.

Il processo contro Francesco Schettino, ex comandante della Costa Concordia naufragata il 13 gennaio 2012 all'Isola del Giglio, è stato ingiusto nei confronti dell'imputato?
A stabilirlo sarà la Corte europea dei diritti dell'uomo, che per il momento ha ammesso il ricorso presentato dai legali di Francesco Schettino, condannato con sentenza definitiva per il naufragio della Concordia a 16 anni di carcere, per la morte di 32 morti passeggeri.

Per gli avvocati di Schettino, nel corso del processo ci sarebbero state diverse violazioni dei diritti dell'imputato.
"Il ricorso sarà portato all'esame della Corte quanto prima possibile, sulla base dei documenti e delle informazioni fornite" si legge nel comunicato dell'organismo di Strasburgo.

© riproduzione riservata | online: | update: 22/03/2018
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Naufragio Costa Concordia, processo Schettino ingiusto? Primo ok da Corte UE
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI