le notizie che fanno testo, dal 2010

Decreto terremoto: nulla è stato fatto per sicurezza cittadini, denuncia Rampelli (FdI)

Fabio Rampelli commenta l'astensione di Fratelli d'Italia sul decreto terremoto.

"Nel 2006 il governo italiano riuscì a delimitare una vasta area a rischio sismico e furono individuati circa 3000 Comuni italiani nelle zone ad alta vulnerabilità. Tra questi ce ne sono ben 800 a grave rischio sismico. Lo Stato avvisò quindi qualche milione di cittadini che la loro vita era in pericolo. Ebbene, da allora nulla è stato fatto" ricorda in una nota Fabio Rampelli, capogruppo di Fratelli d'Italia alla Camera, commentando l'astensione del suo partito sul decreto terremoto.

"Uno Stato che voglia adempiere ai propri doveri costituzionali ha l'obbligo di tutelare la sicurezza delle famiglie. - chiarisce - Col terremoto del 24 agosto, abbiamo scoperto l'acqua calda. La vulnerabilità del nostro territorio, la mancanza di collegamenti infrastrutturali, l'inefficienza dei collegamenti telefonici della rete fissa e mobile. Si tratta di questioni centrali che abbiamo inserito nella nostra mozione, approvata dalla Camera col parere favorevole del governo. Vorremmo sapere che fine hanno fatto questi impegni dell'esecutivo che ribadiamo: imporre ai gestori della telefonia mobile l'adeguata copertura Wi-Fi delle zone a rischio sismico".

"Non può esserci soltanto una logica economica quando si ottengono concessioni dallo Stato. - sottolinea l'esponente di FdI - Il piano di sicurezza infrastrutturale viaria: conosciamo le difficoltà dei collegamenti viari di quella dorsale appenninica, ed è per questo che pretendiamo sia la conclusione dell'ammodernamento della Salaria, sia la costruzione di aeroporti ed elioporti. Infine lo sviluppo economico per evitare lo spopolamento di quelle zone e la cancellazione della memoria storica: avevamo chiesto, anche attraverso emendamenti alla legge di bilancio, una no tax area per consentire la rinascita dell'economia e la rivitalizzazione del tessuto urbano e storico. Tutto questo significa associare alla necessità dei soccorsi immediati quella della prevenzione e della messa in sicurezza del territorio".

© riproduzione riservata | online: | update: 16/12/2016
• DALLA PRIMAPAGINA:
• POTREBBE INTERESSARTI:
• LE ALTRE NOTIZIE:
social foto
Decreto terremoto: nulla è stato fatto per sicurezza cittadini, denuncia Rampelli (FdI)
Mainfatti, le notizie che fanno testo
Questo sito utilizza cookie di terze parti: cliccando su 'chiudi', proseguendo la navigazione, effettuando lo scroll della pagina o altro tipo di interazione col sito, acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di piu' o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie fai clickQUICHIUDI